MUSICA IN CULLA®
 
Il Centro Infanzia Padre Antonio in collaborazione con l’Associazione Culturale Sei per la Musica, può vantare di essere tra i pochi nidi in Italia e nella provincia di Padova dove viene svolta questa metodologia di educazione musicale.logo ultimo 20131
 
QUALCHE DATO:
Musica in Culla® nasce da più di 40 anni di ricerche affettuate dal ricercatore e musicista statunitense E.E. Gordon per l’apprendimento musicale nella primissima infanzia e dalle integrazioni apportate da Beth Marie Bolton preside della facoltà Music Education and Therapy Department della Temple University di Philadelphia (USA) e da Paola Anselmi presidente dell’ Associazione Internazionale Musica in Culla - Music in Crib e coordinatrice del Dipartimento Prima Infanzia nella Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia a Roma.
 
COSA SI FA NELLE ATTIVITA’:
La scoperta della ricerca sta nel fatto che il bambino apprende il linguaggio musicale allo stesso modo con cui apprende quello verbale e cioè nella spontaneità e attraverso la relazione.
Nelle attività di Musica in Culla i bimbi sono senza scarpe e accompagnati dalla propria educatrice di riferimento in una stanza libera, accogliente e abbastanza ampia, isolata dai suoni e dove è possibile sperimentare il silenzio. L’educatrice e gli operatori cantano di fronte al bambino delle melodie e ritmi molto brevi ma pensati appositamente per trasmettere le qualità musicali come il piano, il forte, il lento, il veloce, i cambi di timbro, la pulsazione, la metrica, le melodie e le altezze (grave e acuto) e molto altro. Le musiche non sono solo cantate ma anche ballate e giocate attraverso i materiali e gli strumenti.
La musica che viene eseguita, non è solo semplice perché il bambino è capace di comprendere tutta la sua “complessità” che per lui diventa nient’altro che arricchimento. Può succedere, soprattutto nelle attività pomeridiane tra genitori e bimbi, che bambini di pochi mesi piangano per la fame ma il loro pianto è spesso intonato nella scala musicale che stiamo usando (se la scala della melodia è blues, il bimbo risuona con un vocalizzo intonato alla scala!).
Questo per dire che Musica in Culla® non è una iper-stimolazione del bambino. Stiamo solo sfruttando il periodo migliore ed unico per l’apprendimento del linguaggio musicale come di qualsiasi altro linguaggio.
Per i bimbi del nido più grandi, le attività di Musica in Culla® sono accompagnate dal fedele “Flauto Maghello” che inventa una storia più originale dell’altra da far vivere ai bimbi attraverso la musica, il movimento, l’ascolto e la relazione. Ogni storia sarà in sintonia e a sostegno del percorso educativo stabilito dalle educatrici.
Dopo diversi anni di esperienza le reazioni dei bimbi sono sempre le stesse: i bambini spesso rimangono inizialmente a bocca aperta incantati da questa modalità di approccio, alle volte risuonano con la musica attraverso movimenti e vocalizzi non intenzionali per poi, col tempo, cantare improvvisando e danzare in modo fluido assieme ai grandi in questo fantastico mondo musicale.
COSA POSSO FARE A CASA?
MUSICA IN CULLA LOGOSpesso i genitori ci chiedono come poter diventare più musicali a casa. Ognuno di noi nasce con l’attitudine musicale ma dipende dall’ambiente esterno se essa viene stimolata o persa. Spesso i nostri bimbi cantano per la maggior parte della giornata, mentre vanno al nido in macchina, tornano dal nido, mentre giocano, mentre sono con noi al supermercato… Ma alle volte noi non ci facciamo caso. Per questo basterebbe ripetere quello che stanno cantando oppure inventare una canzoncina simile in risposta e vedrete il vostro bimbo illuminarsi. Tirate fuori tutti i cd e dischi che avete a casa: musica classica, jazz, blues, araba, etnica, ecc… Non cantate con lui solo canzoni per bambini ma anche quello che piace a voi!
*Gli operatori di Musica in Culla® sono riconosciuti dopo una formazione specialistica di tre anni sulla metodologia, e sono continuamente in aggiornamento. Gli operatori sono due per una scelta che caratterizza la metodologia, la cui qualità è riconosciuta a livello internazionale.

 

PRIMI PASSI IN MUSICA
Nel Centro Infanzia Padre Antonio il progetto musicale dopo il nido prosegue nella propedeutica musicale applicando e rinforzando il percorso di apprendimento svolto al nido verso la musica d’insieme, i suoni del corpo, lo strumentario di semplice accesso (tamburi, maracas, metallofoni, ecc…), la musica registrata, la danza libera e strutturata, la struttura musicale disegnata, la pre-lettura e pre-scrittura musicale.
QUALCHE DATO:
Primi Passi In Musica si ispira alla metodologia Musica in Culla®, Orff-Schulwerk e alla didattica musicale in generale.
Il concetto di base della propedeutica musicale è identico a Musica in Culla® (vedi sopra).
Alla base dell’apprendimento rimane l’ascolto e la relazione sia con l’insegnante che con lo strumento.
Il bambino ha bisogno di questo soprattutto nei primi tre anni di vita per poi arrivare pian piano alla pre-lettura e pre-scrittura. Allo stesso modo facciamo con il linguaggio verbale: parliamo al nostro bimbo e interagiamo con lui, il bimbo comincia a rispondere con la lallazione, la prima sillaba, la prima parolina e la frase e poi, dopo aver consolidato tutto questo, gli insegnamo a leggere e a scrivere.
La moderna didattica nella scuola dell’infanzia, parte dal concetto che il bambino apprende “facendo”, attraverso il corpo, i materiali e la fantasia.
 
COSA SI FA NELLE ATTIVITA’:
La fantasia appunto è la più grande motivazione per un bimbo di questa età e per questo “Flauto Maghello” è un flauto amico che fa da tramite dall’ultimo anno del nido fino all’ultimo anno materna accompagnando le attività e raccontando storie fatte di musica, gioco e, perché no, lettura e scrittura musicale a piccoli passi.
 
Da diversi anni notiamo la soddisfazione dei bimbi nel suonare in piccole orchestrine alcune melodie e ritmi che hanno sentito, ballato e suonato quando erano al nido. Scoprire i suoni del proprio corpo e metterli in musica. Approcciarsi agli strumenti di semplice accesso e conoscere gli strumenti d’arte (chitarra, violino, trombone, ecc…). Fare danze strutturate o popolari fino a sperimentarle in modo autonomo. Ascoltare e analizzare col movimento o il disegno la musica registrata di ogni genere e stile. Il loro sguardo si riempie di stupore quando imparano a leggere un ritmo e hanno subito il desiderio di inventarne di nuovi.
 
Questa è una grande conquista della moderna didattica e abbatte il muro della frustrazione di molti musicisti che col desiderio di imparare la musica hanno avuto come primo ed unico approccio la scrittura musicale che era dissociata da una vera e propria esperienza perdendo così la passione verso l’apprendimento della musica e dello strumento. Parafrasando le parole di Stefano Bollani (noto pianista), “Sarebbe come se per prima cosa imparassi l’alfabeto, poi la parola “mamma” scandita bene bene, poi finalmente – da dietro un albero – uscisse la mamma vera e propria!”. Il bimbo è soddisfatto di scrivere la parola “mamma” proprio perché sa benissimo che cosa vuole dire. Il bimbo è soddisfatto di leggere e scrivere la musica proprio perché qualcuno gli ha parlato musicalmente prima e lui ha sperimentato il linguaggio musicale.
 COSA POSSO FARE A CASA?
Spesso i genitori ci chiedono come poter diventare più musicali a casa. Ognuno di noi nasce con l’attitudine musicale ma dipende dall’ambiente esterno se essa viene stimolata o persa. Spesso i nostri bimbi cantano per la maggior parte della giornata, mentre vanno al nido in macchina, tornano dal nido, mentre giocano, mentre sono con noi al supermercato… Ma alle volte noi non ci facciamo caso. Per questo basterebbe ripetere quello che stanno cantando oppure inventare una canzoncina simile in risposta e vedrete il vostro bimbo illuminarsi. Tirate fuori tutti i cd e dischi che avete a casa: musica classica, jazz, blues, araba, etnica, ecc… Non cantate con lui solo canzoni per bambini ma anche quello che piace a voi!
 
Simone Magnoni: musica, musicoterapia e psicomotricità (B. Aucouturier), operatore riconosciuto Musica in Culla®.
LINK UTILI:
www.simonemagnoni.com
www.seiperlamusica.it
www.musicainculla.it