Home | Nido

Nido Integrato

Presentazione del Nido

Il Nido Integrato del Centro Infanzia Padre Antonio è un servizio socio-educativo per l’infanzia che accoglie bambini dai 12 ai 36 mesi per un totale massimo di 60 bambini .
Il servizio del Nido "Padre Antonio" è strutturato in sezioni il più possibile omogenee per fascia d’età che rispettano il rapporto numerico previsto dalla normativa regionale vigente. (1:8 + 20%)
Le fasce di età dell'asilo nido di Mandriola Albignasego sono strutturate con il seguente criterio:
dai 12 ai 18 mesi
dai 16 ai 20 mesi
dai 20 ai 24 mesi
dai 24 ai 30 mesi
dai 30 ai 36 mesi
Per il nido di Mandriola è prevista, insieme alle educatrici, la presenza di coadiutrici con il ruolo di sorveglianza e affiancamento nella cura.Il servizio ha ottenuto l'Accreditamento Istituzionale ai sensi della L.R. 16.08.2002, n. 22 con punteggio 100%

Progettazione Annuale

La progettazione annuale parte dalla soddisfazione dei bisogni dei bambini e si pone come obiettivo principale la promozione del loro benessere attraverso lo sviluppo dell'identità e la relazione con gli altri. Attraverso il lavoro per U.D.A. (Unità di apprendimento) i bambini sono coinvolti in esperienze che li aiutano a sviluppare la collaborazione con l'altro, apprendimenti per “prove ed errori” e per ricerca di soluzioni. Ogni bambino si troverà ad utilizzare diverse strategie cognitive per conoscere sé stesso e ciò che lo circonda. 
Nell’anno educativo 2020/21 la progettazione educativa avrà come sfondo integratore l’ambiente. I bambini esploreranno le fasi di crescita di una pianta e si svolgeranno attività di tutela e rispetto ambientale. L’osservazione dell’orto adiacente alla scuola permetterà ai bambini di osservare la crescita degli ortaggi al suo interno, dalla semina alla crescita delle piante. Utilizzeremo principalmente lo spazio del giardino per organizzare attività grafico-pittoriche, ludiche, motorie, sensoriali e simboliche. In base al gruppo-sezione verranno affrontate tematiche quali il rispetto dell’ambiente naturale, l’utilizzo del materiale di riciclo e la raccolta differenziata. 
Le attività ludico-didattiche che caratterizzeranno l’anno educativo verteranno a rafforzare le capacità e le conoscenze del bambino attraverso l’utilizzo fantasioso di materiali differenti ed esperienze innovative. La relazione con i pari permetterà la progressiva acquisizione delle regole basilari della socializzazione. Le attività di routine promuoveranno l’autonomia personale e la conoscenza del mondo circostante; la relazione e l’interpretazione delle proprie emozioni permetteranno la progressiva conoscenza del sé e la costruzione dell’identità. L’anno educativo è scandito da quattro macro unità di apprendimento: 
U.D.A.1 PREPARAZIONE DEL TERRENO
U.D.A. 2 SEMINA
U.D.A. 3 GERMOGLIO 
U.D.A. 4 FIORITURA
Ogni UDA viene sviluppata seguendo i campi di esperienza: 
- Il se e l'altro 
- Il corpo e il movimento 
- Immagini, suoni e colori 
- I discorsi e le parole 
- La conoscenza del mondo

Relazioni Nido-Famiglia

ASSEMBLEE DEI GENITORI
Per il nido di mandriola albignasego, le assemblee sono un momento importante nella gestione della scuola in cui la Comunità educativa è chiamata a confrontarsi sui criteri educativi scelti e sui mezzi più idonei per realizzarli. Le assemblee possono essere generali o di sezione.L' assemblea generale è costituita da tutti i genitori del nido. É convocata all'inizio dell'anno e in altri momenti, se ritenuto opportuno. Vi partecipano tutti gli operatori del Centro Infanzia.L'assemblea di sezione è costituita dai genitori e dall' educatrice della sezione. Si riunisce almeno due volte all'anno, all'inizio dell'anno educativo per la discussione e la formulazione del piano di lavoro e delle attività di sezione, in seguito per la verifica dell'attività svolta. L'assemblea di sezione ha, in particolare, il compito di realizzare la continuità educativa orizzontale fra nido e famiglia.

COLLOQUI NEI MOMENTI DI ACCOGLIENZA/COMMIATO
I genitori, che hanno bambini frequentanti il nido,  possono comunicare quotidianamente con le educatrici attraverso brevi scambi di informazioni sul bambino durante i momenti di entrata e uscita del nido. Questi brevi colloqui sono finalizzati a rendere effettiva la continuità tra famiglia e servizio nell’immediatezza delle situazioni e dei bisogni quotidiani del bambino.

COLLOQUI INDIVIDUALI
All’inizio di ogni anno i genitori sono invitati a partecipare al colloquio iniziale con la propria educatrice di riferimento, della sezione del nido integrato, in cui si potrà presentare e parlare del proprio figlio e ricevere tutte le informazioni di carattere generale riguardanti l’inserimento e l’organizzazione del servizio.Su prenotazione è possibile per i genitori effettuare colloqui individuali con l’educatrice di sezione del nido. Le educatrici provvederanno a inserire anticipatamente in bacheca un foglio di comunicazione del giorno scelto per i colloqui con gli orari di disponibilità.Il genitore potrà iscriversi all’incontro firmandosi in corrispondenza dell’orario prescelto e indicando il nome del proprio bambino, che frequenta il nido "Padre Antonio". Per situazioni particolari, di necessità, o impedimenti sopraggiunti da una delle parti, i colloqui individuali potranno essere richiesti al di fuori delle date stabilite.

LABORATORI
A seconda della disponibilità dei genitori verranno organizzati dei momenti laboratoriali in cui i genitori costruiranno dei materiali utili ai bambini o prepareranno le decorazioni per le festività.

STRUMENTI DI COMUNICAZIONE
Per garantire la continuità diretta e immediata tra nido e famiglia sono stati predisposti alcuni strumenti per facilitare la comunicazione ai genitori di informazioni sul bambino o di carattere organizzativo.La bacheca generale, posizionata nell’angolo dell’accoglienza e del commiato, all’entrata della sezione, per le comunicazione nido-famiglia di carattere generale, include documentazioni, regolamenti e altre informazioni sull’organizzazione di carattere generale del servizio.La bacheca specifica per sezione, enuncia tutte le informazioni di interesse per la sezione di riferimento e le comunicazioni genitori-genitori in cui le famiglie possono comunicare tra di loro e con i rappresentanti di sezione, nonché l'attività svolta quotidianamente.Per le informazioni di carattere personale del bambino le educatrici provvedono a stilare quotidianamente il diario personale di ogni bambino e posizionarlo al momento dell’uscita sopra gli armadietti e successivamente ritirati dopo il termine della giornata scolastica al fine di garantire la privacy. In esso vengono indicati giornalmente:
- lo stato del bambino: sereno, nervoso, vivace….;
- se il bambino ha mangiato la merenda, il primo, il secondo, il contorno (con opzioni sì/no/poco);
- se ha fatto la cacca (sì/no);
- se ha dormito (sì/no/poco);
- annotazioni varie.

PARROCCHIA E COMUNITA' DI MANDRIOLA
Il personale si tiene aggiornato con i programmi pastorali della Parrocchia, di cui il nido del Centro Infanzia "Padre Antonio" è parte, e comunica, di volta in volta, ai genitori le attività essenziali che coinvolgono il Centro Infanzia attraverso Bollettino o avvisi scritti in bacheca. 

Routine

La giornata al nido è scandita da ritmi costanti e regolari (routine) necessari per infondere nel bambino sicurezza e serenità.

Le routine descrivono il tempo simbolico del bambino al nido e costituiscono le modalità con cui egli struttura il concetto di tempo in relazione ai suoi ritmi, alle persone con cui entra in relazione, agli oggetti e agli spazi da lui vissuti.

Ambientamento

L’ambientamento è il primo incontro che il bambino fa con il nuovo ambiente educativo rappresentato dal Nido. Esso costituisce le fondamenta da cui dipende la successiva qualità del soggiorno del bambino nel servizio. E’ perciò fondamentale che esso sia graduale e programmato nel migliore dei modi, sia da parte dell’equipe pedagogica che dalla famiglia. La comunicazione tra genitori ed educatrici è, in questo senso, indispensabile come la creazione di un clima di rispetto e fiducia reciproci.
Per i genitori occorre comprendere che il bambino agisce e si comporta anche in conseguenza a come ci si rapporta a lui sia a parole che a gesti: se noi siamo sereni anche il nostro bimbo lo sarà e se è sereno sarà disposto ad accettare ciò che questa nuova esperienza gli proporrà.
 
OBIETTIVI DELL’ AMBIENTAMENTO
Familiarizzare con un nuovo ambiente: il Nido.
Conoscere e interagire con nuove persone.
Socializzare con altri bambini.
Sperimentare il distacco dalla figura di riferimento familiare.
Affrontare gradualmente una nuova quotidianità e routine.
Gettare le basi del rapporto di fiducia tra genitore ed educatore e tra bambino ed educatore.
Sperimentare nuove regole.
 
COME POTETE AIUTARE IL VOSTRO BAMBINO AD INSERIRSI BENE
Mostrandovi contenti e pieni di entusiasmo per questa nuova esperienza, anche se in realtà siete insicuri e dubbiosi.
Dando fiducia al vostro bimbo: siete certi che ce la può fare a superare un momento difficile e che questo andrà a suo vantaggio.
Il bambino non deve sentirsi abbandonato o allontanato da voi , ma bensì accompagnato e rinforzato… sta diventando grande a poco a poco!
Riconoscendo nella figura dell’educatrice una vostra alleata che comprende le vostre difficoltà e paure ed è aperta al dialogo.

POE

Il Piano dell’Offerta Educativa (POE) è un documento programmatico che identifica la progettualità educativo-pedagogica del nido.
Il POE costituisce parte integrante del Patto di Corresponsabilità e completa la sua funzione integrandosi con il Regolamento del Centro infanzia, il Regolamento pediatrico, la Carta dei servizi, il servizio di ristorazione.
Il POE è uno strumento a disposizione delle famiglie, del personale e degli organi di gestione per garantire che la definizione delle scelte pedagogico-organizzative sia in linea con i bisogni del bambino e del suo ambiente relazionale, nonché con i principi educativi e normativi pre-fissati specifici per la fascia d’età 0-3 anni.
Ciò che vuole caratterizzare il lavoro educativo del nido del Centro Infanzia Padre Antonio è la partecipazione sinergica e complementare delle varie figure educative che ruotano intorno al bambino (genitori, educatrici e personale ausiliario) in un’ottica di integrazione tra i vari ambienti di vita del bambino e delle relative figure di riferimento. 

Download PIANO DELL'OFFERTA EDUCATIVA 2020/2021

Sezioni

Il Nido Integrato "Padre Antonio" accoglie bambini dai 12 ai 36 mesi per un totale di 60 bambini.
Il servizio è attualmente strutturato in 5 sezioni il più possibile omogenee per fascia d’età con un rapporto educatore-bambino 1 a 8 estendibile ad 1 educatore ogni 10 bambini come da normativa regionale.
Sono previsti, inoltre, insieme agli educatori, la presenza di ausiliarie e coadiutrici con il ruolo di affiancamento nella cura.
 
- SEZIONE ROSA (12-18 mesi): educatrice Silvia  
- SEZIONE VERDE (24-36 mesi): educatrice Raffaella
- SEZIONE BLU (12-20 mesi): educatrice Elisa
- SEZIONE ROSSA (24-36 mesi): educatrice Chiara 
- SEZIONE GIALLA (20-30 mesi): educatrice Elisa